Collegio IP.AS.VI. di Brescia


Vai ai contenuti

Menu principale:


Master

Formazione > Master

Master


Il percorso formativo post base che un infermiere italiano può intraprendere è flessibile e può svilupparsi nel corso dell'intera vita professionale, anche a tappe (i master e i corsi di perfezionamento sono strutturati in moduli).

I master consentono di acquisire crediti formativi universitari (si ricorda che un master prevede l'acquisizione di 60 crediti, equivalente a 1500 ore) e possono essere ad orientamento clinico, organizzativo, didattico/formativo o di ricerca.

Le normative Cee hanno già disciplinato le offerte di formazione clinico-assistenziale post base da garantire a livello europeo, accettando come "specializzazioni" infermieristiche corsi di perfezionamento e master in area critica, psichiatria, geriatria, medicina di comunità e pediatria.

In molte università sono istituiti master di primo livello per l'area organizzativa e le funzioni gestionali e di coordinamento.


Il Dm 739/94 individua cinque aree della formazione complementare infermieristica:

  • sanità pubblica,
  • pediatria,
  • salute mentale/psichiatria,
  • geriatria,
  • area critica.



Iscrizioni Master online

In merito ai Master in management per le funzioni di coordinamento* organizzati da Università telematiche si invitano gli iscritti interessati a verificare che il percorso formativo preveda, oltre all' apprendimento teorico anche il tirocinio pratico (500 ore) da svolgersi nel rispetto della normativa e secondo modalità che offrano un grado di qualità, preparazione e approfondimento adeguato alle funzioni di coordinamento che dovranno essere svolte nelle strutture del sistema salute. Alcuni Master telematici delegano gli infermieri a svolgere il tirocinio presso i loro luoghi di lavoro, durante l'orario di servizio, in assenza di apposita convenzione tra Università e Azienda, ma previa sottoscrizione di una semplice autocertificazione. Una modalità che l'IPASVI contrasta fortemente, sia perché non aderente alla legge, sia perché confligge in modo inaccettabile ed insuperabile con l'alto contenuto formativo del tirocinio e dei project work.
Fino a che non vi sarà un'auspicata regolamentazione dell'argomento, la Federazione e questo Collegio raccomandano un comportamento responsabile, che non assecondi l'inammissibile svilimento della funzione formativa del tirocinio.


*(La legge 43/2006 ha previsto per l'accesso all'esercizio della funzione di coordinamento, oltre all'esperienza almeno triennale nel profilo di appartenenza, anche il possesso di Master di I livello in management o per le funzioni di coordinamento)



Linee guida per Master

La Federazione nazionale dei Collegi Ipasvi, articolando le indicazioni del decreto, ha definito delle linee guida per i master di primo livello, che hanno lo scopo di favorire percorsi didattici omogenei che contribuiscano in modo specifico e significativo alla prevenzione e al trattamento dei problemi di salute della popolazione.

Management
Sanità pubblica
Pediatria
Geriatria
Psichiatria
Area Critica
Cure complementari


Sito aggiornato a - Via Pietro Metastasio, 26 - 25126 - Brescia - tel. 030.291478 - fax 030.43194 - C.F.: 80063080172 - info@pec.ipasvibs.it | info@ipasvibs.it

Torna ai contenuti | Torna al menu